Prima Pagina
Album
Arabesque
Cassetto
Libreria
Links
Note a margine
Scrivici


La Libreria del Chichingiolo
Libri
Dischi
Video
Altre pubblicazioni
A pagina 1
2
Continua A pagina 3
SEGNALAZIONI
Riceviamo e volentieri divulghiamo


Uscito nel 2007 in originale con il titolo "There is No Me without You: One Woman's Mission to Save Africa's AIDS Orphans", esce ora presso Mondadori il libro di Melissa Fay Greene "Mamma Africa" che narra di Haregewoini Teferra e la vita che trascorre ad Addis Abeba dedicandola al quasi milione di bambini, orfani dell'AIDS. Pagine 544, euro 20, ISBN: 978880457566.
il C.
(11/03/2008)

"Ecco, Patrizia Pastore è la prima persona che devo ringraziare per questo libro." Così Carlo Lucarelli nella Fortuna degli scrittori, una sorta di postfazione che accompagna il suo ultimo romanzo, "L'Ottava vibrazione" uscito da Einaudi nella collana Stile Libero Big. Siamo in Eritrea, più precisamente a Massaua nel 1896, alla vigilia della battaglia di Adua. Secondo l'autore, l'Italia coloniale è uno dei nostri Far West. Pagine 462, euro 19,00 - ISBN 978-88-06-19069-9.
il C.
(05/04/2008)

- - - - - - - - -

I vostri commenti

6 Aprile 2008 - D’accordo per il ringraziamento a Patrizia Pastore; ritengo però che il suo contributo non sia stato sufficiente oppure non ben impiegato. Il libro m’è parso solo frutto di gran mestiere, certamente ben promosso, ma noioso, spesso impreciso, ripetitivo, inutile, con una latente gioia per la nostra sconfitta. Insomma secondo me non degno di chichingiolatura.
Luigi F. Bonifacio



Riceviamo dal Sig. Tullio Mascellari il seguente messaggio:

Egregi signori,
il mio nome è Tullio Mascellari, sono un asmarino affezionato visitatore del vostro sito. Sono felice di comunicarvi che nel mese di aprile 2008 è stato stampato il mio libro: «28 novembre 1942 - una tragedia in mare – Il piroscafo inglese NOVA SCOTIA - Inchiesta sull’affondamento». Come si evince dal titolo, è un libro-inchiesta nel quale non mi sono limitato a riportare i fatti (ben 652 italiani morti nel naufragio), ma ho cercato anche di scoprirne le cause, i retroscena e quant’altro possa aiutare a ricostruire questo tragico evento, quasi dimenticato dal grande pubblico, che gli asmarini dell'epoca hanno vissuto direttamente o indirettamente.
Spero di avere fatto un lavoro che possa interessare gli asmarini lettori del Chichingiolo, ma anche coloro che sono appassionati degli avvenimenti che hanno coinvolto il Corno d’Africa durante la Seconda Guerra Mondiale.
Il libro non è disponibile in libreria. Per acquistarlo: vaglia postale di € 18,50 (€ 16,00 + € 2,50 per spese di spedizione) indirizzato a Tullio Mascellari, Via di Macchia Saponara 277, 00124 – Roma, oppure: pagamento in contrassegno di € 20,00 (€16,00 + € 4,00 per spese di spedizione) - e-mail: mascellari@yahoo.it
Grazie della collaborazione.
Cordiali saluti,
Tullio Mascellari

(10/05/2008)

- - - - - - - - -

I vostri commenti

Per quanto riguarda il libro " L'ottava vibrazione " sono d'accordo con il giudizio dell'amico Luigi Bonifacio. Piuttosto, consiglierei la lettura del libro di Tullio Mascellari inerente alla tragedia del Nova Scotia. Un argomento doloroso per noi italiani ma troppo trascurato. Dell'evento, il libro in argomento è molto preciso. Inoltre, riporta l'elenco di tutte le vittime italiane.
Cari saluti,
Francesco Consolo
(14/05/2008)

 


La Prof.ssa Valeria Isacchini ci comunica:
"Sul Nova Scotia è recentemente uscito anche il mio libro
L'onda gridava forte - Il caso del Nova Scotia e di altro fuoco amico su civili italiani - Mursia 2008, pagg. 272, euro 17,00 - ISBN 978-88-425-3949-0. Con una rigorosa documentazione storica, utilizzando principalmente fonti italiane, inglesi, mozambicane, sudafricane e portoghesi, intervistando parenti di naufraghi e sopravvissuti, ho ricostruito le vicende dell’Arandora Star e del Nova Scotia, due navi inglesi cariche di civili italiani prigionieri che incontrarono sulla loro rotta i terribili U-Boote. Si descrivono il comportamento dei sommergibilisti tedeschi, la sorte dei naufraghi e dei sopravvissuti, i sorprendenti intrecci tra spionaggio e nazismo in Africa, e l’opera di padre Mosè, missionario cappuccino combattivo e patriottico, che lasciò ad Addi Qualà, in Eritrea, un documento straordinario che ha trasmesso ai posteri il ricordo di tanti italiani, morti per “fuoco amico”.
Cordialmente,
Valeria Isacchini"
(26/06/2008)


Massaua 1935, due omicidi e parte l'indagine del maggiore Aldo Morosini. Un altro noir ambientato in Eritrea. Lo ha scritto Giorgio Ballario, Morire è un attimo - l'indagine del maggiore Aldo Morosini nell'Eritrea italiana, esce per i tipi delle Edizioni Angolo Manzoni, pagg. 220, ISBN 978-88-6204-023-5 euro 14,00. La prima edizione è dell'aprile 2008.
il C.
(19/07/2008)


Briciole d'Africa è il nuovo libro di Nicky Di Paolo e Alberto Vascon. Gli Autori lo presentano in questo modo: "Sono briciole in mezzo alla quantità di ottimo materiale che viene pubblicato oggi sul Corno d’Africa, ma altro non pretendiamo con questi scritti di rappresentare." Angelo Granara, invece, la pensa così: "Nicky Di Paolo e Alberto Vascon, come due provetti barman, hanno confezionato un cocktail i cui ingredienti si sono amalgamati alla perfezione per offrire agli "assetati" di bibite esotiche una bevanda deliziosa. […] Con stile snello ed elegante [episodi] della storia, della religione e del sentire di Abissinia ed Eritrea vengono sfrondati di tutte le inesattezze e cialtronerie che tanti, forse troppi, pseudo-conoscitori del Corno d'Africa hanno scritto sull'argomento."
Non ci resta che delibare, come dice ancora Angra? questa "coppa di elisir ristoratore."
Le pagine sono 206, l'anno di pubblicazione il 2008, l'ISBN 978-88-6093-037-8, il prezzo €15,00.
Per acquistare copia/e del libro, contattare La Nuova Editoriale Bios, Via A. Rendano 25 - 87040 Castrolibero CS tel. 0984854149 - fax 0984854038 e-mail: info@edibios.it
il C.
(8/09/2008)


Il New York Times del 5 Ottobre 2008 ha pubblicato "Recalling La Dolce Vita in Eritrea", un articolo di Jeffrey Gettleman nella sezione "Viaggi". Lo trovate a questo indirizzo:
http://www.nytimes.com/2008/10/05/travel/05journeys.html
Nella stessa pagina,
due ulteriori link a una photogallery e un video di cinque minuti circa.
Segnalato da Jim Spake, che ringraziamo.
il C.
(06/10/2008)


Il primo grande volume "Dancalia, l'esplorazione dell'Afar, un'avventura italiana", preannunciato due anni fa circa, è stato pubblicato e sarà presentato il 25 Febbraio 2009 a Firenze, alle ore 16,00 nella sala conferenze "De Vecchi" nella sede storica dell'Istituto Geografico Militare di via C. Battisti n° 10. Sono previste successive presentazioni, indicativamente il 5 marzo 2009 a Milano, l'11 marzo 2009 a Pontedera (PI) e a maggio a Torino al Salone del Libro.
L'opera (1° volume), 704 pagine a colori, 28x24x6 cm, è stata realizzata in tiratura limitata di alcune centinaia di esemplari grazie alla collaborazione tra Istituto Geografico Militare di Firenze e Tagete Edizioni di Pontedera, con il fondamentale contributo finanziario dell'Ente Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Per volere e accordi del finanziatore, dei coeditori e dell'autore la maggior parte delle copie sono state destinate gratuitamente alle biblioteche delle università italiane, alle biblioteche delle scuole medie superiori della Toscana e per le attività promozionali dell'Ente Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e dell'Istituto Geografico Militare. Solo alcune centinaia di copie, in versione con copertina brossurata, a disposizione dei coeditori Istituto Geografico Militare e Tagete Edizioni sono destinate alla vendita.
Infine sono state realizzate anche un limitato numero di copie in una versione più prestigiosa, cartonata e fuori commercio a disposizione dell'autore. Quest'ultimi esemplari, numerati progressivamente e con firma autografa dell'autore, rappresentano la versione lussuosa del 1° volume. Un apposito cofanetto rigido, consegnato insieme all'acquisto del 2° volume (stampa prevista entro la fine del 2009), funzionerà da raccoglitore per le versioni cartonate dei volumi.
Questi particolari volumi cartonati saranno disponibili a 50,00 euro a volume + spese di spedizione a partire dai primi di marzo e acquistabili solamente previ accordi via e-mail con lo stesso autore (email: lupive@tiscalinet.it).
NB: Per gli amici e gli appassionati che volessero una dedica dell'autore è necessario specificarlo sulla mail di conferma del pagamento.
Per acquistare il volume, occorre 1) Confermare la prenotazione via e-mail (è sufficiente scrivere "CONFERMO PRENOTAZIONE PER N° -- COPIE VOLUME 1 DANCALIA") e, 2) Inviare i dati relativi al pagamento (sempre per e-mail). L'invio volume con servizi postali sarà effettuato a partire dalla prima settimana di marzo 2009.
Visto il numero limitato di copie a disposizione per questa versione cartonata, per correttezza nei confronti di chi fino ad oggi ha atteso l'uscita del presente volume, l'autore esaudirà prima ed in ordine cronologico le richieste fino ad oggi a lui pervenute via email.
Per le forme di pagamento, sarà lo stesso autore a fornire i dettagli agli interessati.

(21/01/2009)


Riceviamo questa nota da Romano Modonesi, che ringraziamo per la segnalazione:

Caro Chichingiolo,
Ti mando queste righe per dirti che, leggendo il Mai Taclì di Novembre/Dicembre 2008, ho trovato la presentazione di un libro scritto dal Dr. Prof. Olindo Fameli che, come tu saprai certamente, ha trascorso la sua gioventù ad Asmara dove ha frequentato il Liceo e poi, una volta rientrato in Italia, ha sostenuto la specializzazione in cardiologia a Padova. Ho quindi deciso di acquistare il libro: devo dirti con tutta sincerità che è un libro interessantissimo e che racconta episodi molto belli ed umani. Lo consiglio ai tuoi lettori perché si tratta di uno di quegli "Asmarini che si sono fatti onore". Di lui si parla nella galleria di Arabesque no. 13 nell'articolo "Le farfalle" di Daniela Toti. Questo suo ultimo libro, Il profumo del te, è uscito in Agosto 2008 e lo si può richiedere a NUOVA BIBLIOFILA s.r.l. - Via Pescatori 16 - 31100 TREVISO - Tel. 0422/411705 - email: bibliofilasrl@libero.it e costa € 16,00 più 3,00 euro per la spedizione. Per ora ti lascio e scusami se mi sono dilungato.
Romano
(18/02/2009)


E' stato pubblicato L'acrocoro etiopico di Nicky Di Paolo e Alberto Vascon. In questo libro gli autori, sulla scia di "Briciole d'Africa", cercano di definire la geografia e alcuni aspetti delle popolazioni dell'acrocoro Etiopico. Immensa catena montuosa dal clima dolce, fortezza inespugnabile, terra generosa verso gli uomini, paese che racchiude in sé ancora tanti segreti, emana un fascino particolare che ammalia il visitatore. L'erosione continua dell'acrocoro, la sua latitudine e le sue piogge hanno contribuito a creare scenari d'incomparabile bellezza e situazioni ottimali per lo sviluppo della vita. Accanto a tanta bellezza c'è anche però una realtà decisamente meno esaltante: le guerre, l'infanzia abbandonata, le modificazioni climatiche con mancanza di pioggia, l'AIDS, la TBC, le epatiti, in pauroso e continuo aumento. Le nostre parole e i nostri atti, che sono gocce in mezzo ad un oceano di disperazione, vogliono essere un pietoso grido d'aiuto di popoli che soffrono e che hanno urgentemente bisogno di essere soccorsi.
Chi fosse interessato all'acquisto è pregato di contattare la Nuova Editoriale Bios, Via A. Rendano 25 - 87040 Castrolibero CS tel. 0984854149 fax 0984854038 e-mail info@edibios.it
(23/02/2009)


Dopo aver ottenuto il Premio Speciale della Giuria al 65mo Festival del Cinema di Venezia, Teza, per la regia e sceneggiatura di Haile Gerima, ha vinto il primo premio (il Golden Yennenga Stallion) alla 21ma edizione del Fespaco Film Festival che si è svolto dal 28 febbraio al 7 marzo 2009 a Ouagadougou, nel Burkina Faso. Le nostre felicitazioni ai vincitori.
il C.
(09/03/2009)


Invito a ricordare è un volumetto di 80 pagine che nasce per ricordare Alce. Riunisce venti brani selezionati tra quelli pubblicati negli anni 80 sul Mai Taclì e che ai pezzi qui raccolti alterna numerose foto di Asmara. Scrive Ninni Alfieri nel risvolto di copertina: "Rileggendo vecchi scritti di papà ho riscoperto questi pezzi […]. Sono "quadretti" di vita vissuta in Eritrea che hanno nutrito per anni la rubrica intitolata appunto "Invito a Ricordare". E così potremo ricordare papà, rileggendo i suoi brani con cui lui stesso… invitava a ricordare…".
Costo del libro 15 euro più spese di spedizione. Per l'acquisto gli interessati potranno richiedere il volume alla Nuova Editoriale Bios, Via A. Rendano 25 - 87040 Castrolibero CS tel. 0984854149 fax 0984854038 - e-mail info@edibios.it
Per espresso volere dei familiari, il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficenza in Eritrea.
il C.
(23/04/2009)


Tre libri, due ponderosi volumi e un agile album fotografico, da segnalare agli appasionati:

  • Dell'architetto Dr.ssa Anna Godio, La Rosa Editrice di Torino ha pubblicato nel 2008 Architettura italiana in Eritrea, un libro che prende in esame l'architettura del periodo coloniale italiano in Eritrea dal 1882 al 1941. Riccamente illustrato, con testi in italiano e inglese, consta di 270 pagine. ISBN 88 7219 063 0, euro 50,00
  • Sempre nel 2008 la Bononia University Press ha licenziato Achitettura Italiana d'Oltremare - Atlante Iconografico di Giuliano Gresleri e Pier Giorgio Massaretti e testi di Alberto Bortolotti, Claudio Cerreti, Eliana Perotti. Si tratta di uno studio dell'architettura italiana nelle ex colonie (Eritrea, Somalia, Libia, Etiopia, isole dell'Egeo e Albania). In italiano e inglese, contiene numerose illustrazioni, pagine 580, ISBN 978 88 7395 401 9, euro 75,00
  • Infine un album "di immagini di dettagli urbani, interni e qualche ritratto", scattate ad Asmara fra il 2006 e il 2008 da Marco Barbon, qui riunite in volume e pubblicate da Edizioni Postcart Srl, via Prenestina 435 - 00177 Roma (www.postcart.com). Asmara Dream è del 2009, testi in italiano e inglese, ISBN 978 88 86795 28 9, euro 25,00
    il C.
    (20/07/2009)

In occasione del centenario della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, le edizioni Memori (www.memori.it) di Roma nella collana Block Notes (16) hanno pubblicato, in collaborazione con la stessa FNSI, la Storia del giornalismo nel Corno d'Africa del Dr Enrico Mania. In 243 pagine viene presentata la vicenda delle tante testate e delle relative firme che sono apparse in Eritrea ed Etiopia, con cenni alla Somalia, nel corso del ventesimo secolo. Nel volume anche numerose riproduzioni fotografiche in bianco e nero di testate giornalistiche di cui l'Autore ebbe conoscenza diretta per esserne stato collaboratore o direttore. Recita la quarta di copertina: "[...] Nella nostra storia si parla dei giornali che non esistono più". Gli interessati possono richiedere il volume direttamente alla Segreteria della FNSI via email - segreteria.fnsi@fnsi.it - oppure rivolgendosi alla sede della FNSI in Corso Vittorio Emanuele 349 a Roma, tel 06 680081.
il C.
(05/08/2009)


Riceviamo questa email:

Ciao a tutti i "chichingioli",
probabilmente mi conoscerete in quanto collaboratore del Mai Taclì. Sono Sergio Bono e recentemente ho fatto stampare un mio "libretto" di una settantina di pagine, in cui ho scritto mie memorie e della mia famiglia, soprattutto ricordando alcuni avvenimenti del periodo che ho trascorso in Eritrea. Agli asmarini che l'hanno già letto è piaciuto. Se qualcuno lo desidera, glielo faccio avere gratuitamente.
Un caro saluto asmarino,
Sergio - email: sergiobono@alice.it
-----------------------------
Il libriccino che Sergio Bono graziosamente ci offre (e gliene siamo assai grati) si intitola Il Vecchio Baobab, Memorie di un ottuagenario. "Ho voluto raccontare frammenti di storia di quasi un secolo", esordisce l'Autore, "non solo per far conoscere le vicende mie e della mia famiglia, ma anche per ricordare alcuni grandi eventi. [...] Una infinità di reminiscenze e di immagini hanno risposto al mio richiamo...". E quei ricordi, accompagnati da foto d'epoca più e meno recenti, trovano spazio su queste pagine ricche di storie e Storia.
il C.
(07/08/2009)

Curiosità. Il quotidiano britannico Times ha di recente stilato una lista di quelli che a suo parere considera i venti libri più belli di narrativa di viaggio pubblicati in lingua inglese negli ultimi cento anni. Al numero 20 c'è il resoconto di un viaggio in bicicletta dall'Irlanda all'India, al numero 15 gli appunti di Bill Bryson sulla Gran Bretagna, al 10 compare un ironico racconto di un viaggio compiuto in Borneo, al numero 4 il passaggio in treno di Paul Theroux dall'Europa all'Asia e al numero 2 la narrazione di Freya Stark sull'Arabia del 1940. Al primo posto, un diario scritto negli anni '30 (pubblicato solo nel 1996) da un esploratore e scrittore di nazionalità Inglese, nato e cresciuto ad Addis Abeba, figlio di un diplomatico, Wilfred Thesiger. Le memorie del suo viaggio si intitolano "The Danakil Diary, Journeys through Abyssinia, 1930-34". Dieci anni prima, il 26 maggio 1999, il sito salon.com segnalava come meritevole di lettura "In Ethiopia With a Mule" di Dervla Murphy, la stessa che si fece la pedalata di cui al numero 20 della "classifica" del Times, e già segnalato nella pagina precedente di questa sezione.
il C.
(24/09/2009)

"Hakim quasi quasi torno in Eritrea" di Nicky Di Paolo si è aggiudicato il primo premio (ex-aequo con "Mal d'Africa a Capo Verde" di Luigi Maculotti) del 13mo concorso letterario Il Giunco - Città Di Brugherio', sezione Premio 'Ginevra' - Opera a tema: Nessun uomo è un' isola.
La motivazione: "Hakim, quasi quasi torno in Eritrea" (ED. WICHTIG) di Nicky Di Paolo - Siena. Romanzo d'amore e di nostalgia per l'Eritrea, ricco di conoscenze storico-geografiche e di umanità profonda. Il testo, leggibilissimo ed accurato nella scrittura, racconta l'esperienza di un giovane medico che dimostra conoscenze precise della vita degli abitanti con un sentimento di profonda vicinanza e si svolge in un periodo storico tragico sia per gli Italiani che per gli Eritrei. Lo scrittore è Autore di numerosi testi scientifici e monografici; rientrato nel 1968 in Italia, oggi è ricercatore e medico a Siena. Ha partecipato alla sezione Ginevra con altri due romanzi, altrettanto validi, ambientati in Eritrea, in Ethiopia e navigando nel Mar Rosso: panorami, aurore e tramonti, sentimenti e passioni si succedono con fantastica policromia. "Murad" inoltre è un testo molto adatto ad una sceneggiatura per un film d'avventura e di ambientazione culturale."
Sincere felicitazioni al nostro Nicky e chissà che il prossimo premio non sia una statuina di nome Oscar…
il C.
(29/09/2009)

Il Dr Davide Silvestri ha recentemente discusso all'Università degli Studi di Pisa la propria tesi di laurea triennale in storia contemporanea "La Liguria in Eritrea". E ci ha scritto:

Gentili amici,
spero fare cosa gradita inviandovi la tesi da me recentemente discussa per la laurea triennale in storia contemporanea. La metto a disposizione degli utenti sul vostro bellissimo sito: sarebbe per me un onore dare il mio piccolo contributo. Chi poi volesse contattarmi per contribuire con ulteriori testimonianze, commenti, suggerimenti, critiche, visto che la materia mi ha particolarmente appassionato e vorrei renderla più dettagliata possibile, lo faccia pure contattandomi all'indirizzo e-mail: dav.silve@libero.it
Cordiali saluti,
Davide Silvestri

Ci complimentiamo con il Dr Silvestri per il risultato raggiunto e lo ringraziamo per la sua collaborazione. Avvertiamo gli interessati che il file è in formato PDF e che per poter leggere il documento è necessario avere Adobe Reader installato sul proprio PC. Cliccate qui per scaricare il file.
il C.
(28/10/2009)

Nel giro di un mese è già giunto alla seconda edizione Maldafrica - I ricordi della mia vita, l'ultimo libro di Lea Pericoli. L'Autrice, famosa tennista e poi anche giornalista, dedica queste pagine di confessate passioni ai suoi anni trascorsi in Etiopia, Eritrea, Kenya e Somalia. Pagine 237, Marsilio Editore ISBN 978-88-317-9889-1 - www.marsilioeditori.it
il C.
(27/12/2009)

Franco De Santis ci invia questa mail:
"Da novembre 2009 è in vendita il mio libro "L'Etiopia vissuta da Franco Feresegnà" editore Albatros Il Filo. So che il vostro sito è prettamente riservato ai ricordi della vostra comunità in Eritrea, ma è pur vero che la vostra comunità nel lontano 1952 quando con l'annessione dell'Eritrea all'Etiopia si spalancarono le porte e molti asmarini si sono precipitati in Addis Abeba unendosi alla nostra comunità formando una colonia di tecnici e lavoratori cha ha dato molto prestigio al nostro paese, l'Italia.
In questo mio libro parlo di come era la vita in Etiopia negli anni 50-60-70, parlo dei personaggi di spicco etiopici che ho conosciuto e praticato nel lungo periodo passato in Etiopia, parlo dei miei successi nel campo equestre e infine parlo di quel famoso editto emanato dall'imperatore Hailè Sellasiè del 1941, il permesso dei "cinquecento". Grazie a quei cinquecento pionieri italiani, se così li vogliamo chiamare che con la loro tenacia e con il loro lavoro, considerando l'Etiopia una seconda patria ne hanno tracciato le fondamenta facendo dell'Etiopia oggi uno stato moderno.
Sperando che questo mio scritto possa interessare i lettori, ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione.
Distinti saluti.
Franco De Santis "Feresegnà"."
--------------------
De Santis Franco, "L' Etiopia vissuta da Franco «Feresegna»", € 12,50, 2009, 144 p., Editore Gruppo Albatros Il Filo (collana Nuove voci) ISBN 978-88-567-1500-2
(18/02/2010)

Immagino che le moderne tecniche di stampa gli impongano di usare il PC per la stesura dei suoi romanzi ma la tessitura e la lettura svelano che usa delicati pastelli per creare l'atmosfera dei suoi romanzi. Soprattutto di questo, Ghint, Scorpione eritreo, licenziato da poco per i tipi della Nuova Editoriale Bios, con numerosi disegni dell'Autore. Le prime sei righe del secondo capitolo (corpo 12, aiutano tanto chi ha gli occhi un po' pesti) recitano così: "Nell'Africa Orientale, quella parte nord dell'acrocoro che è per la maggior parte racchiusa nei confini eritrei ed è denominata Hamasien, si presenta, vista dall'aereo, come un immenso tavoliere, solo di rado disturbato da piccoli rilievi che vanno degradando dolcemente ad ovest verso la lunga e profonda spaccatura formata nei millenni dal fiume Mareb." Sfido chiunque a non riconoscere in questo brano un'eco del famoso Incipit manzoniano ("Quel ramo del lago… ecc.ecc.") e non restarne rapiti. Ma dopo essere stati spiazzati dalle prime sei parole dell'Introduzione: "Ogni paese ha i suoi scorpioni". Un attimo di esitazione prima di continuare la lettura e chiedersi a che "gioco" volesse giocare stavolta, Nicky Di Paolo. Nessun gioco, solo un grande amore per quella terra Eritrea che continua a descrivere così magistralmente nei suoi libri.
Grazie, Nicky.
il C.
(23/02/2010)
--------------------
Nicky Di Paolo - GHINT, Scorpione eritreo, pagine 288, 2009; ISBN 978-88-6093-064-4 Prezzo: 15,00 € - info: http://www.edibios.it/

Si definisce "un poeta occasionale". Lasciata momentaneamente da parte una pregevole arte scultorea, Benito Romagnoli ha scoperto in sé una vena poetica, riunendo in un libro di 110 pagine una quarantina di composizioni che ha chiamato "sfoghi poetici". Il volume, dal titolo Dove i sentimenti hanno valore, presentato il 20 Marzo 2010 presso l'Università Agraria di Tarquinia, ha già riscosso un notevole successo di critica e pubblico. Realizzato con il contributo della stessa Università e della BCC Credito Cooperativo di Tarquinia, è disponibile presso l'Autore al prezzo di Euro 13 (comprensivo delle spese postali). Il ricavato netto sarà devoluto alla Missione Cattolica di Adi Caieh a favore dei bambini e delle famiglie bisognose. Chiunque fosse interessato all'acquisto è pregato di inviare un Vaglia Postale intestato a Benito Romagnoli, Via Roselle 25, 01016 Tarquinia VT. Sarà premura dell'Autore spedire con tempestività il volume a coloro che lo richiederanno.
Il nostro sincero plauso a Benito e tutta la sua produzione artistica!
il C.
(27/03/2010)


Caro Chichingiolo,
credo possa interessare ai lettori asmarini l’allegato articolo storico, riguardante le vicende africane di mio padre e mio zio, fatti prigionieri in Eritrea e condotti nella Rhodesia del Sud. La storia della chiesetta votiva di Fort Victoria (ora in Zimbabwe) è singolare e questo mio articolo ne rivela in gran parte la genesi. Con i migliori saluti,
Marzio Muraro
Brescia - email: mmurar@tin.it [cliccare qui per scaricare l'articolo]
--------------------
N.B. - Ringraziamo il Sig. Muraro e segnaliamo che l'articolo che viene qui presentato è in formato ridotto, comprensivo solo delle foto più significative. Per poter ottenere la versione integrale gli interessati possono rivolgersi direttamente all'Autore.
il C.
(07/04/2010)

Il Sig. Maurizio Ambra ci segnala la prossima uscita del volume "Lo Scoutismo Italiano all'Estero 1914-1974" curato da Andrea Padoin e pubblicato dal Centro Studi e Documentazione Scout "Don Ugo De Lucchi" di Treviso. Il lavoro, 160 pagg, corredato di foto in bianco e nero, documenta la presenza di unità e sezioni scout italiane al di fuori dei confini nazionali (Eritrea inclusa). Chiunque fosse interessato all'acquisto del volume, che uscirà in tiratura limitata di 500 copie, è invitato a contattare via e-mail uno dei seguenti indirizzi:

- cerchioscout@scoutstreviso.org
- giannitosello@alice.it
- maurizio.ambria@alice.it

(2 Maggio 2010)


Vorrei segnalare ai visitatori de "Il Chichingiolo" l'uscita dell'ultimo libro scritto da Erminia Dell'Oro, "Vedere ogni notte le stelle". (Manni Editore).
Cordiali saluti,
Gianfranco Freddi
------------------------
Vedere ogni notte le stelle, pagg. 88, Collana Pretesti - Manni Editore, € 12,00
(31/05/2010)

Antonio Biral, che ringraziamo, ci segnala la riedizione di un proprio libro "Dancalia - La terra del Diavolo", notevolmente ampliato rispetto alla prima edizione del 1996. E' la narrazione, con l'aggiunta di avvenimenti accaduti anche in altri viaggi raccontando condizioni, luoghi e mutamenti che nel frattempo sono avvenuti, della rischiosa spedizione che nel 1995 si addentrò a piedi, con una carovana di cammelli, nella Depressione Dancala. Dal lago Afrera, in Etiopia, fino a Badda, in Eritrea, ai margini settentrionali della Piana del Sale. Una marcia di 200 km in uno dei deserti più torridi della terra seguendo le tracce delle storiche spedizioni di Ludovico Nesbitt e Raimondo Franchetti. Il testo comprende anche pagine dedicate al padre dell'Autore, Ferdinando Biral, che negli anni ’30 percorreva con i camion le piste dell’allora A.O.I.
------------------------
Antonio Biral, "Dancalia - La terra del Diavolo" - Campanotto Editore Udine, 173 pagine, 49 foto, mappe e schizzi, Collana ZETA RIFILI, Codice ISBN: 88-456-1048-6, € 18
(07/06/2010)

Ringraziamo Renato Liuzzo che ci segnala un articolo apparso sul numero di Luglio/Agosto 2010 del mensile Il Giornale dell'Arte (U. Allemandi editore) dove si dà notizia che il manoscritto miniato dei Vangeli di Garima, rinvenuto in un monastero del Tigrai e ivi ancora conservato, dopo esami di datazione al radiocarbonio 14 eseguiti alla Oxford University, risalirebbe al quarto/settimo secolo dopo Cristo. Ciò lo collocherebbe fra i più antichi manoscritti cristiani miniati sopravvissuti.
(29/07/2010)

Dova Cahan ha di recente pubblicato presso la GDS Edizioni un libro, "Un Askenazita tra Romania ed Eritrea", dove narra la storia del padre, Herscu Saim Cahan, e del suo peregrinare fra la Romania, dov'era nato, la Palestina e l'Eritrea dove si stabilì e divenne un affermato imprenditore. Al ritratto del padre si affianca l'affresco dell'Asmara che Dova ha conosciuto. Il libro, diviso in tre parti, si arricchisce di una notevole appendice fotografica. Prefazione e consulenza storico culturale di Marco Cavallarin, autore di Shalom Asmara, documentario sulla storia della comunità Ebraica in Eritrea. Il libro è stato presentato a Roma il 5 settembre 2010 in occasione della Undicesima giornata europea della cultura Ebraica (vedi qui)
- Un Askenazita tra Romania ed Eritrea, GDS Edizioni, pagg. 168, euro 14,00 ISBN 978-88-96961-25-4 - http://www.editricelibrariagds.com/
(13/08/2010)


Riceviamo dal Dr. Architetto Sandro Raffone e volentieri pubblichiamo:

"Nei primi anni Settanta (quando la damnatio memoriae era all'apogeo) ho fotografato gli edifici razionalisti di Asmara e Massaua conscio della loro unicità. A quanto mi risulta, sono stato il primo nel 1989 a segnalare quel patrimonio sulla rivista Casabella n 558 e poi su altre riviste di architettura, convegni e conferenze. Solo nei primi anni Novanta, l'argomento dell'intero patrimonio realizzato dagli italiani nelle Terre d'Oltremare è stato oggetto di studi e ricerche approfondite ma col limite di aver messo in luce quasi esclusivamente materiali d'archivio e dove comunque l'Eritrea resta la meno documentata benché sia l'ex colonia che conserva la maggiore quantità e qualità di realizzazioni moderne. Una peculiarità che ha attratto studiosi inglesi ed americani e poi anche italiani tanto che Asmara è candidata ad essere tutelata dall'UNESCO. Quest'anno, trovandomi a Shanghai come visiting professor, ho visitato il padiglione eritreo dell'Expo e mi ha sorpreso che il piccolo paese africano si rappresentava anche con l'architettura civile e religiosa considerata con orgoglio un prezioso lascito del periodo coloniale.
Ora, ho riunito nel libro "Eritrea Razionalista" le mie foto che ormai sono divenute storiche sia perché fissano gli edifici in un periodo intermedio a quello della loro realizzazione, sia soprattutto, per gli edifici della zona faro a Massaua che restano la sola documentazione del razionalismo tropicale dopo i danni subiti dall'aviazione etiopica ed il conseguente abbattimento.
All'album di architettura, è anteposta una narrazione fotografica storico-geografico (cascate del Nilo Azzurro, monti del Semien, deserto dancalo e poi Axum, Lalibelà e Gondar) e dei popoli dell'Abissinia oltre rare foto e diapositive scattate da mio padre - curioso viaggiatore e buon fotografo - che documentano eventi post coloniali: dall'amministrazione inglese fino al passaggio del Negus sul fiume Mareb che sancì la confederazione dell'Eritrea con l'Etiopia. Due pagine sono dedicate perfino agli scifta che nel 1952 avevano fermato la nostra corriera all'altezza di Dogali ma il cui capobanda, riconosciuto in mio padre l'akim che l'aveva curato in Adi Ugri, non solo restituirono la refurtiva (poi si dice avere le conoscenze…!) ma si fecero perfino fotografare.
Il libro, edito col patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, conclude con le moderne applicazioni di architettura axumita, dal Degghì Selam alla scuola copta per il villaggio degli ascari fino al "Cubo d'Oro" nella Mostra d'Oltremare a Napoli.
Sono certo che agli eritrei, ai residenti ed ancor più a chi conserva i bei ricordi di quando è vissuto nel Corno d'Africa, "Eritrea Razionalista" - che ha le caratteristiche di un'idea regalo - sarà assai gradito.
Il libro può essere ordinato direttamente sul sito dell'editore (cliccate qui: www.gianninispa.it) col 15% di sconto e sarà consegnato in due o tre giorni."
--------
Sandro Raffone, nato a L'Aquila nel 1946, ha risieduto in Eritrea dal 1950 al 1974. Professore Ordinario di Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura dell'Università Federico II, vive a Napoli dove svolge il mestiere di architetto. Sull'architettura dell'Eritrea, oltre le pubblicazioni su riviste di settore riportate in bibliografia, si segnala l'articolo "Imparando dall'Eritrea" su "Il Cerchio" n. 77, nov / dic 2010.
I suoi ultimi libri sono:
"La Casa di Abramo - Aula di preghiera e centro di incontro cristiano islamico a Napoli", Clean, 2007
"Centri anticamorra", Giannini Editore, 2009.
"Altre parole nel vuoto", Giannini Editore, 2010
(17/10/2010)


A 74 anni dalla sua prima pubblicazione, torna il libreria "XX Battaglione Eritreo" di Indro Montanelli definito dalla critica "romanzo". Questa edizione ricomprende una sezione fotografica e l'epistolario inedito che il futuro giornalista tenne coi suoi genitori durante la permanenza in Africa Orientale. Rizzoli editore, pagg. 241, ISBN 978-88-17-03303-9, euro 19,50. A cura di Angelo Del Boca.
(04/12/2010)


Riceviamo da Antonio e Fiorenzo Zampieri:

Gent.ma Redazione,
siamo due nipoti di Caldiron Luigi Gino, che fu tra le vittime dell'affondamento del Nova Scotia nel 1942. Allo scopo di rendere maggiormente visibile questa tragedia, dove perirono oltre 650 italiani tra militari e civili, abbiamo creato un blog con la descrizione della vicenda e la pubblicazione di documentazione inerente in ns. possesso. L'indirizzo del blog è il seguente:

http://navenovascotia.blogspot.com/


Saranno molto bene accetta collaborazioni da parte di chiunque voglia partecipare.
Grazie per l'attenzione e cordiali saluti.
Antonio e Fiorenzo Zampieri.
Abano Terme (PD)
(05/12/2010)


Vorrei segnalare il libro scritto da Carlo Franchini (Editore Istituto Poligrafico dello stato) dal titolo "Etiopia - emozioni di viaggio". Il libro, ultimo di tre lavori sull'Africa dell'autore che in quella terra nel corso degli anni ha effettuato molti viaggi, nasce dalla curiosità ed amore per l'Etiopia e per le sue popolazioni. Il volume redatto nella forma di un diario di viaggio, accompagna il lettore alla scoperta dell'Etiopia, della sua complessità etnografica, ricchezza culturale e varietà ambientale. Sono allegati al volume due documentari in DVD dal titolo rispettivamente "Lungo la rotta storica" e "Dalla valle dell'Omo al fuoco della Dancalia". L'opera si presenta come un contenitore di storie e di immagini coinvolgenti ed emozionanti che illustrano con attenzione, delicatezza e rispetto, realtà a volte difficile, altre volte poetiche di un paese in cui paesaggi volti, storia e leggende si intrecciano a formare uno splendido mosaico in bilico tra tradizione e modernità.
Per l'acquisto ci si può rivolgere all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato nella persona della dott.sa E. Bascucci (email: e.bascucci@ipzs.it) e in copia a dissei@fastwebnet.it (indirizzo dell'autore) indicando i propri dati. Il costo del volume è di Euro 100,00 scontato del 20% e senza spese di spedizione.
Eloisa Mania
(05/02/2011)

A Spasso nel Mistero, collana di sei DVD e libri realizzati dal TG5 e l'Opera Romana Pellegrinaggi, pubblica il secondo numero L'Arca Perduta - Sulle tracce del tesoro più ricercato della storia, ovvero l'Arca dell'Alleanza che secondo testimonianze si troverebbe ad Axum. Il DVD, in italiano, curato dalla vaticanista del TG5 Marina Ricci, ha una durata di 60 minuti circa mentre il libriccino che l'accompagna, 61 pagine, è stato scritto e curato da Riccardo Piol con una introduzione di Padre Caesar Acuire. In edicola a euro 9,90.
Il C.
(06/05/2011)

Per i tipi dell'Editoriale Giorgio Mondadori è uscito nei primi mesi del 2011 il titolo Tra le file dell'Arcaismo, omaggio a pittori e scultori figurativi e astratti tra i quali figura (pagine 64/65) anche il "nostro" Benito Romagnoli il quale, tra le altre cose, nel mese di luglio 2011 si è classificato secondo, ex aequo, al premio internazionale Arcaista con una sua opera in legno d'olivo dal titolo Guerriero Arcaista che rappresenta l'emblema del movimento. Congratulazioni allo scultore nato già vecchio che da oggi può vantare anche il titolo (onorifico) di Cavaliere Arcaista!
-----------
Tra le file dell'Arcaismo, a cura di Paolo Levi, pagg. 91 ISBN 9788860523334, euro 25,00. L'opera è inserita nella collana Cataloghi d'Arte della Editoriale Giorgio Mondadori
(7/08/2011)

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

Mi chiamo Manlio Bonati (cfr. www.ilcornodafrica.it) e sono biografo di Vittorio Bottego. Informo gli eventuali interessati che vendo il 90% della mia prestigiosa Biblioteca privata (1800 e 1900) specializzata nelle nostre ex Colonie (1885-1943) e sugli esploratori italiani (anche polari) dell'Ottocento e del Novecento. Ovviamente NON vendo i libri su e di Vittorio Bottego, suoi
compagni, Eugenio Ruspoli, ecc. Cedo anche singoli pezzi: da Romolo Gessi ad Angelo Del Boca (tutti i libri e la serie completa di STUDI PIACENTINI con importanti studi sulle nostre ex
Colonie), da Orazio Antinori a Raimondo Franchetti, da Oreste Baratieri a Rodolfo Graziani, dal Bollettino della Società Geografica Italiana all'Esploratore di Manfredo Camperio, Da Cosmos di Guido Cora a L'Oltremare (molti di questi sono TUTTO IL PUBBLICATO). NON possedendo alcun elenco, prego gli eventuali interessati di scrivermi i loro "cerco".
Gradisco visite al mio domicilio, così gli interessati possono capire l'importanza di quanto ho deciso di cedere.
Cordiali saluti,
Manlio Bonati (Parma) - email: manlio.bonati@libero.it
(11/12/2011)


Caro Kikki,
ieri mi è arrivato il libro di Paolo Liberati: Malaika. Un giro del mondo in 680 giorni. (288 pagine - Editore “Il Frangente”). Mi ci sono “tuffata” in tutto quel mare ed è stato un tuffo di piacevolissima evasione mentre Paolo racconta con voce amica le giornate, le esperienze, gli incontri di quel bellissimo viaggio in barca a vela.
Ve lo segnalo.
A presto
D.
(22/01/2012)
-----------
Paolo Liberati, Malaika. Un giro del mondo in 680 giorni - Il Frangente, 288 pagg. ISBN 978-8887297836


E' in libreria, per i tipi della Ugo Mursia Editore, Fughe. Dall'India all'Africa, le rocambolesche evasioni dei prigionieri italiani della Prof.ssa Valeria Isacchini, già autrice di "Il decimo parallelo. Vita di Raimondo Franchetti da Salgari alla guerra d'Africa" e "L'onda gridava forte. Il caso della Nova Scotia e di altro fuoco amico su civili italiani". L'ultimo nato, come definito dall'Autrice stessa, narra di soldati italiani catturati dagli Inglesi durante il secondo conflitto mondiale che tentarono appunto di sottrarsi con la fuga ai loro sorveglianti. Per tutti gli interessati, venerdì 23 marzo 2012, si terrà a Reggio Emilia una presentazione presso la Libreria dell'Arco, con presenza del Dott. Badini, Presidente della Deputazione di Storia Patria, e del C.d.M. Gianni Casoli, dell' Ass. Naz. Marinai d' Italia. Seguiranno Firenze, libreria Melbookstore, Via de' Cerretani, mercoledì 2 maggio 2012, con il prof. Giovanni Cipriani, docente di Storia Moderna all'Università di Firenze e, in data da fissare, Milano presso la libreria Mursia, Via Melchiorre Gioia, con i giornalisti e scrittori Paola Pastacaldi e Vincenzo Meleca.
(17/02/2012)
-----------
Valeria Isacchini, Fughe. Dall'India all'Africa, le rocambolesche evasioni dei prigionieri italiani (Collana: Testimonianze fra cronaca e storia) - Ugo Mursia Editore, pagg. 264
ISBN-13: 978-8842548508


Nei sette anni passati in Eritrea (1993-2000) come insegnante presso la Scuola Italiana, Maurizio Frullani, essendo anche fotografo, ho scattato migliaia di fotografie. Qualche settimana fa è stato stampato il libro di ritratti "Eritrea", in bianco e nero, 28x28, 112 pagine, edito da Punto Marte e distribuito online anche da www.hfnet.it, dove troverete una scheda illustrativa del libro.
(10/04/2012)

L'Associazione Culturale "Museo dell'Araba Fenice", Castello dei Diritti, Via Ugolotti 1 - 43122 Parma Tel. +39 0521 273274 - Fax. +39 0521 271296 e-mail: info@museodellarabafenice.org - http://www.volafenice.it, ci comunica che per i tipi delle Edizioni Museo dell'Araba Fenice è uscito il volume di Gabriele Zorzetto Uniformi e insegne delle truppe coloniali italiane Volume I - Eritrea e Somalia 1885-1934, ISBN: 978-88-905438-1-4, 312 pagg. a colori, prezzo di copertina: 80,00 € spese di spedizione: 5,00 €. Si tratta di una riedizione di un volume già pubblicato, qui ripreso e notevolmente ampliato, in una veste completamente nuova, riccamente illustrata a colori, con centinaia tra fotografie dell'epoca, in gran parte inedite, e disegni di figurini, gagliardetti, fregi e distintivi. Per ulteriori informazioni contattare direttamente l'Associazione agli indirizzi indicati.
(22/07/2012)

Vorrei segnalare agli amici de Il Chichingiolo l'uscita del libro "I Beles" di Angra (Angelo Granara), pagg. 118, € 15 ediz. Edibios.
Cordiali saluti,
Gianfranco Freddi
- - - - - - - - - -
Ringraziamo il sig. Freddi per la dritta e, aggiungiamo noi, la segnalazione della presentazione-recensione del libro che Nicky Di Paolo fa su Il Corno d'Africa: http://www.ilcornodafrica.it/b-ndpr1.htm
il C.
(14/08/2012)

Il 20 settembre di cinque anni fa segnalavamo l'esordio narrativo del Prof. Tonino Putzolu e in chiusura anticipavamo che l'Autore stava lavorando ad un altro romanzo, ambientato in Etiopia ed Eritrea, di cui avremmo dato, a tempo debito, notizia. Quel momento è arrivato: è stato appena licenziato infatti, per i tipi dell'Editore Thyrus nella Nuova Collana Letteraria, I Falchi Lucenti dell'Ascianghi, 208 pagg., ISBN 978-88-96421-77-2, € 15,00 che "…potrebbe apparire come opera di pura fantasia. Ma trattandosi di una storia…" e ci fermiamo qui per non togliere il piacere della scoperta e della lettura.
In copertina, un bel quadro dello stesso Prof. Putzolu.
Per una scheda illustrativa del romanzo visitate questa pagina:
http://www.edizionithyrus.it/
Buona lettura.
il C.
(3/09/2012)

_______________

I vostri commenti

Ho letto con interesse "I falchi lucenti dell'Ascianghi", romanzo dell'asmarino Tonino Putzolu ambientato nell'Eritrea ai tempi del negus rosso Hailemariam Menghistu.
La trama, che si dipana attorno alle vicende di un medico italiano e della sua famiglia, è avvincente e ricca di suspense e "piglia" il lettore con i continui colpi di scena tanto da indurlo a proseguire nella lettura perché via via più coinvolto.
Quello che non mi convince del romanzo, è la ricostruzione dell'ambiente e la narrazione di alcuni episodi in cui, almeno a me così pare, l'autore si è lasciato trasportare dall'estro creativo e da una fervida fantasia scenica.
Però, al di là delle vicende storiche e politiche più o meno aderenti alla realtà, l'autore ha costruito un romanzo di piacevole lettura disegnando dei personaggi profondamente veri dibattuti tra le loro vicende umane, i loro doveri e gli avvenimenti di un periodo travagliato e dall'incerto futuro.
Angra
(17/01/2013)


Alberto Vascon ci segnala che è in corso di stampa il nuovo libro di Nicky Di Paolo e Alberto Vascon "Eritrea, Medre Bahr - Il paese del mare", dedicato alla memoria di Marcello Melani. Il volume, edito dalla EDIBIOS di Cosenza, può essere prenotato fino da ora usufruendo di uno sconto del 10% sul prezzo di copertina, sconto che rimarrà valido fino al 5 dicembre. Come al solito i proventi andranno a beneficio dei bimbi eritrei.
Per la prenotazione del volume e / o ulteriori informazioni potete contattare la casa editrice Edibios di Irene Olivieri, Via Gerolamo de Rada 10 - 87100 Cosenza (CS) - email: irene.olivieri@edibios.it
(13/10/2012)

Sabato 10 Novembre 2012 presso il Palazzo dell'Università Agraria di Tarquinia (Via G: Garibaldi 17) Benito Romagnoli ha presentato I miei pensieri (tolti dal cassetto dei ricordi e della nostalgia), un libro, il suo secondo, di poesie che trattano temi di attualità nonché alcuni episodi della sua vita in Africa.
Gli interessati possono richiedere il libro direttamente all'Autore inviando un vaglia di euro 17,50 (costo del libro più spese di spedizione postale incluse) indirizzato a Benito Romagnoli, Via Roselle n. 25 - 01016 Tarquinia (VT).
(18/11/2012)

A pagina 1
2
Continua A pagina 3