Prima Pagina
Album
Arabesque
Cassetto
Libreria
Links
Note a margine
Scrivici

Torna all'indice
L'angolo del mogogò
Torna all'indice
Ecco l'angolo degli odori e dei sapori, il ricetto delle vostre ricette, dove gli ingredienti della cucina Eritrea si potranno sposare con la vostra fantasia in cucina. Se gli artifici non sono il vostro pane quotidiano oppure i risultati saranno disastrosi, nella colonnina del rimedio trovarete gli indirizzi dei ristoranti dove potrete riconciliarvi con i piatti tipici eritrei. Segnalateci le vostre creazioni o l'indirizzo di un locale che a parer vostro merita una visitina.
Il nostro indirizzo è: ilchichingiolo@ilchichingiolo.it. Grazie. E bon appétit! Ah, dimenticavamo di dirvi che c'è già qualcuno che pregusta burritos al berberè, cuore di palma o pinne di pesce spada con lo scirò. Fate un po' voi!


Le vostre ricette
Il rimedio

POLENTINA, FUNGHI E BERBERE'
Per 4 persone

Prendere 400g. di funghi champignon, pulirli, lavarli e tagliarli a fette sottili, metterli in un tegame con olio d'oliva, sale, uno spicchio d'aglio e due cucchiai di berberè (qui si sa, che dipende dalle proprie abitudini per renderlo più o meno piccante, dunque regolarsi come meglio si crede). Coprire con il coperchio il tegame, e lasciar cuocere fino a quando si asciugherà l'acqua formata dai funghi.
Cuocere la polenta, (500g.) procedendo come di consueto, per chi sa farla, per tutti gli altri procedere così: Acqua salata, portata in ebollizione, alla quale si aggiunge la farina gialla di mais, (per il quantitativo occorrente regolarsi tenendo la polentina un po' morbida, come una vellutata) si mescola con il frustino per evitare grumi, si regola il fuoco basso, e si lascia cuocere una ventina di minuti, poi si predispone in piccole ciotole, preferibilmente di terracotta, si aggiungono i funghi e si serve la pietanza propri ospiti, con l'accompagnamento di qualche fetta di un buon formaggio stagionato e del buon vino rosso (Cabernet o Merlot del veneto).*
Farete felici coloro che per una variante prediligono le verdure e i formaggi alla carne.

* Chi magari all'estero non trova la farina di mais, alias "polenta", può cuocere del semolino da cous cous: è tutt'altro sapore, ma buono ugualmente.

Ricetta di Paola Cirigottis - Abano Terme (Padova)

ANGERA

Ho avuto in regalo da un amico proveniente da Addis Abeba e di passaggio a Pretoria un sacchettino di farina di Thaf. Ma non so da che parte incominciare!!!!! Qualcuno mi sa dire come si fa l'angera? Grazie.
Grazie a Silvana Corsini riusciamo ad esaudire la richiesta che ci arriva da Bruna Viola in Sud Africa.

1 kg di taf (in alternativa farina integrale o meglio farina di farro integrale)
250 gr di farina di riso
due manciate di pane grattugiato
1 cucchiaino di sale fino, un pizzico di zucchero
lievito di birra (tre dadi)


Sciogliere il lievito in acqua tiepida con un pizzico di zucchero, amalgamare le farine, il pane e il sale in modo da ottenere un impasto molto denso. Lasciare riposare per almeno 24 ore.
Munirsi di padella antiaderente (meglio se con il fondo molto pesante), lavorare l'impasto lievitato aggiungendo acqua fino ad ottenere una densità simile a quella usata per fare le crepes. Versare nella padella calda e coprire per pochi minuti: sarà cotta quando si riempirà di "buchetti".

SCIANFUL o SCIAHANFUL

Vorrei la ricetta eritrea dello Sciaful. Chi mi può dare la ricetta?
Sempre Silvana Corsini ci invia la ricetta richiesta da Paola Cirigottis.

A Cheren si chiamava sciahanful e noi qui lo facciamo così:
fave bollite (si trovano anche in scatola e se si riesce a separarle dalla pellicola che le ricopre sono più gustose), peperoncino piccante tagliato molto sottile, yogurt al naturale, burro (se riuscite a trovare quello con le spezie..... scherzavo!) , un po' di berberè in polvere e sale.
Come aspetto non è dei migliori, ma è gustosissimo!!!


Conclude Silvana: Mia mamma è diventata davvero un'esperta nel prepararla, ma lei riesce a fare anche il "gahat" e altre ricette che forse gli "asmarini" non hanno mai assaggiato. Ma siccome "non è mai troppo tardi", appena riesco a scriverne qualcuna ve la farò avere.
--------------------
Cara Silvana, abbiamo allertato il cuoco, messo il bavaglino e siamo già a tavola ...

KATEGNA' , KITFO' e IL BURRO

Qualche settimana fa a Roma mi è stato consigliato di provare il ristorante etio-eritreo "Zighinì", che si trova nei paraggi della Stazione Termini, all'inizio di via dell'Università (purtoppo non ricordo il numero).
Il posto è molto semplice ma proprio per questo autentico. Nonostante l'angera non sia originale, cioè non è fatta con il taff, devo riconoscere che il kategnà (ve lo ricordate? Angera appena sfornata, burro e berberè) è buonissimo. Lo mangiavo come merenda ad Asmara ai tempi della scuola, quando andavo a studiare dalla mia amica Patrizia Ertola.
Ottimo anche il kitfò, preparato davvero con cura dalla carinissima signora che sta in cucina.
Non ho assaggiato il resto, ma amici che ci vanno regolarmente assicurano che è tutto ottimo. Provare per credere.
Un caro saluto a tutti
Marina Melloni
(14/10/2003)
----------------------------
Silvana Corsini ci scrive a proposito di kategnà.

Il burro deve essere speciale, ed ecco un modo per farlo.

Mercati o supermercati di cibo orirentale ci hanno ormai invaso le città, quindi con un po' di pazienza, fermatevi nel reparto dove ci sono semi o legumi e cercate:
- Cardamomo nero (forse anche con la scritta FINOGRECO INTERO)
- Cororima (sono dei fiori secchi che contegono dei semini all'interno)
- Cumino
Per 500 gr. di burro occorrono 1 cucchiaino di semi di cardamomo tostati e macinati,
il contenuto di 3 o 4 fiori (semini sempre tostati e macinati), mezzo cucchiaino di cumino, una cipolla tagliata a fette, uno spicchio d'aglio.
Far bollire il burro, aggiungere gli ingredienti e far bollire per altri 15 minuti. Appena spegnete il fuoco aggiungete un pezzo di pane tostato - dovrebbe assorbire le impurità. Filtrate il tutto e
... avrete il burro pronto che potrete usare anche per fare lo zighinì.


RICHIESTA INFORMAZIONI

Ci scrive Asia e ci chiede:
"Sto cercando un negozio che venda i prodotti eritrei vicino a Imola. Quali? Allora, lo scirò, il berberè e il burro x preparare lo zighinì. Poi a cucinare ci penso io ... Grazie."
Chiunque fosse in grado di soddisfare questa domanda, è pregato di contattare l'interessata.
il C.
(13 Maggio 2004)


RICEVIAMO DA ...

Pochi giorni fa sono stata al ristorante CORNO D'AFRICA in Via Via Folco Portinari, 7 a Roma (Prossimità Ospedale S. Camillo), un ristorante molto gradevole, cucina attenta alle richieste dei commensali, Shahan full, fitfit, gahat, chisha, fit fit (con vero temsi), sambussa di carne, verdure, lenticchie, filafill dulot, zighini di pollo, vitello, manzo, funghi, verdure, cus-cus vegetale, a richiesta anche di carne, pesce o misto.
Per me è stata una esperienza indimenticabile. Buoni anche i prezzi.
"elipalmu" <nchnpa@tin.it>
(6 Novembre 2004)


CUCINA ERITREA ED ETIOPICA
Paul Ferrara, che ringraziamo, ci segnala che il bar ristorante "IL CORNO D'AFRICA - Specialità Etiopiche ed Eritree", Viale Asiago n.39, tel. 0424/503811 di Bassano del Grappa (VI) a fine febbraio ha cessato l'attività.
(13/03/2005)

LE RICETTE ORIGINALI
Segnaliamo che nella sezione "SCHEDE" del sito Il Corno d'Africa potrete trovare le ricette (a cura di Nicky Di Paolo e Alberto Vascon) per la preparazione di berberè, caffè, ciai e zighini secondo il rito del buon tempo antico.
il C.
(01/08/2005)

ROSTICCERIA ERITREA A MILANO
L’ho scoperta questa mattina, passandoci davanti. A Milano, in via Antonini, 66 c’è una rosticceria ERITREA con specialità tipiche. E’ gestita da Hidad (classe 1949) e da Saba (molto più giovane). Loro sono simpatiche, i prodotti non li ho provati, ma ho visto in preparazione una bella quantità di inghiera. E mi hanno assicurato, zighinì, scirò e quant’altro.
Per gli interessati.
PAT (Donati)
(27/10/2005)

RICETTA IN ROSA
"Hai già cucinato?" mi chiede questa sera mio fratello Chris (Cristoforo) al telefono da Monaco di Baviera mentre noi qui a Milano già ci alziamo da tavola. "Puoi passare questa mia ricetta al Chichingiolo se vuoi ". Eccola:

Croccantini di patate in farina rosa
Condire patate lesse fredde, salate, pepate e tagliate a pezzetti, a cubetti. Infarinare il tutto con una buona porzione di farina bianca e un cucchiaino di berberè o di più, secondo il vostro gusto. L'infarinatura rosa darà il croccante alle patate che saranno state fritte in olio abbondante!

Grazie Chris! Ida Pernarella
(22/11/2005)

AGGIORNAMENTO DA MILANO
Carissimi amici!
Il ristorante Adulis di via Melzo, 24 Milano, augura al Chichingiolo e tutti gli amici italiani-asmarini (eritrei) un buon anno 2006 ed è lieto di comunicare il rinnovo del locale, tutto in stile eritreo con agudo (tikul) e hidmo (tipiche case rurali eritree). Il nostro nuovo sito web è: http://www.adulis-restaurant.com
Vi aspettiamo con la nostra solita cordialità e simpatia.

(08/01/2006)


ATTENZIONE!!
Il ristorante Aregash ha chiuso per cessata attività. Riaprirà, forse, in altra località. Vi terremo comunque informati. Grazie! il C.
(09/04/2009)

NUOVO RISTORANTE
Venerdì 29 Dicembre 2006 ha aperto i battenti il nuovo ristorante Aregash. Menu con i piatti della cucina Eritrea, Etiopica e Somala. Tra i fornelli Almaz. Il locale si trova in via della Repubblica, 8 a Tencarola di Selvazzano (PD) - tel. 049/2050633.
Chiusura settimanale: martedi.
I nostri fervidi auguri ad Aregash.
(30/12/2006)


UN NUOVO RISTORANTE A ROMA
E L'ISOLA CHE NON C'E' PIU'...

Ringraziamo Sergio Mauri per questo aggiornamento sullo "stato" di alcuni locali di Roma e provincia:

Vorrei dare il mio modesto contributo per l' aggiornamento di alcuni dati relativi a questa rubrica, segnalandoti:

la chiusura per cessata attività dei seguenti ristoranti specializzati in cucina Eritrea ed Etiopica a Roma e provincia:
- il "Leone di Giuda" di Lavinio;
- la Trattoria "Isola Verde" di Ostia;
- lo "Zighinì" di via dell'Università a Roma;
- il ristorante "Etiopia" ex "Lo Scivolo" di via Regina Margherita, che non era presente tra quelli inseriti qui,

e, per contro,

l'apertura
del ristorante "Mar Rosso" di Vito e Sandra situato in via Velletri 26/28 (nei pressi di Piazza Fiume), caratterizzato da un confortevole ambiente arredato in stile moderno, elegante e gradevole. L' offerta delle pietanze è molto varia, la qualità ottima ed i prezzi abbastanza contenuti.
M. Sergio
(18/12/2008)


LA REGINA DI SABA

L'associazione culturale La Regina di Saba ha aperto a Ostia Lido (Roma) in Viale dei Promotori 398/400. Vi troverete specialità Eritree, Etiopiche insieme con spezie, odori, sapori e musiche etniche. Per prenotare, contattate Alessia Zambonini al 334 2729775. Email: info@lareginadisaba.it - www.lareginadisaba.it
In bocca al lupo!
il C.
(11/03/2009)
----------------
Ai curiosi, segnaliamo anche questa pagina del Chichingiolo dove si parla del locale:
Le Rime del Chichingiolo
il C.
(15/03/2009)

----------------
Segnalo che giorni fa, tanto per evadere dalla solita quotidianità, sono andato con alcuni amici al ristorante "La Regina di Saba" di Ostia Lido che nell'utilissima rubrica "L'angolo del Mogogò" risulta di recente apertura. Ebbene, debbo riconoscere che è stata una scelta azzeccata in quanto il locale è arredato con gusto semplice ma accogliente e la simpatica Alessia Zambonini che gestisce il locale ci ha messo subito a nostro agio facendoci gustare le varie specialità illustrate nel menù a partire dagli ottimi Sambussa e Felafel. In particolare ho apprezzato il "Dulot", senza nulla togliere a tutte le altre specialità preparate con molta cura e competenza. L'injera, poi, era leggera gustosa e digeribile. Nel locale abbiamo inoltre incontrato altri amici Asmarini con i quali abbiamo concluso la serata "navigando" piacevolmente tra i ricordi del comune passato.
Lo consiglio pertanto a tutti gli amici che si dovessero trovare in zona.
M.S.
(14/09/2009)


ETIOPIA/ERITREA NEGOZIO ONLINE

Ringraziamo Papandrea Doriana che ci ha segnalato quanto segue:

Essendo un'amante della cucina etiope/eritrea, ho trovato il modo di farmi spedire le "Vere spezie" via internet scoprendo un sito tedesco con personale molto disponibile. Si possono contattare via mail in inglese e possono consegnare anche con pagamento al ricevimento della merce. Io ho preso il teff, il berberè, shirò e... da non crederci... l'awazè... tutti freschissimi direttamente da Addis Abeba. Hanno anche il caffè ed altri prodotti che arrivano nel giro di max 1 settimana.
Spero possa interessare a qualcuno.
Questi sono i riferimenti di contatto:

Genet
Import & Export
Antiquitten,
Kaffee, Gewrze
Ralf StreicherHändelstraße 14, 89518 Heidenheim
Tel.: 07321/ 955973 Fax.: 07321/ 946150 e-mail: info@yigbu.com
Web: www.yigbu.com [in tedesco]

Cordiali saluti.
(12/06/2010)


MARMELLATA DI FICHI D'INDIA

Carissime lettrici e lettori del Chichingiolo,
Se possibile sarei interessata a ricevere una o più ricette per fare la marmellata di Fichi D'India, ovvero, come chiamavamo questi frutti ad Asmara, di 'BELES'.
Ricordo che c'erano alcune massaie in Asmara tanti anni fa che la facevano in casa naturalmente, ed era molto buona e facile da mettere insieme, ma non ho idea di come la facessero. Se qualcuno può aiutare, ne sarei grata.
Ringraziando anticipatamente per la gentile attenzione, vorrei anche cogliere questa occasione per inviare a tutti un caro saluto.
Assunta Dierna Klippel
e- mail: unpostoalsole@tampabay.rr.com
(06/07/2010)
-----------------
Chiunque sia in grado di soddisfare la richiesta di Assunta è cordialmente invitato a inviare la/le ricetta/e anche a questo angolo di Chichingiolo per la pubblicazione. Grazie.
il C.

 
SPEZIE & Co.

A chi fosse interessato a comperare berbere, sciro e tante altre cose potete visitare il negozio Spezie & co in via Statilio Ottato 22, Roma. Allego depliant (vedi qui sopra) con altre informazioni.
Grazie.
Una lettrice affezionata
(30/09/2016)
 
RISTORANTE "ERITREA"

Vorrei segnalare un nuovo ristorante eritreo a Roma aperto già da qualche tempo e che riscuote molti pareri favorevoli. Il ristorante eritreo "ERITREA" si trova in piazza Gazometro, 1 - Roma Ostiense. I piatti proposti sono i classici gusti e sapori dell'Eritrea e dell'Etiopia.
Il locale è accogliente ed il personale competente e gentile. Il rapporto qualità/prezzo è buono, è consigliata la prenotazione (Tel. n. 06 5743091, aperto dal martedì alla domenica dalle 19,30 alle 00,30. Lunedì chiuso).
S. Mauri
(15/12/2016)


BERGAMO (26.07.2004)
Ristorante ASMARA
Via Spino, 35 Bergamo (Vicino uscita autostrada)
tel 035 314141 cell. 348 2241060 - Cucina italiana a mezzogiorno, Eritrea/Etiopica alla sera - pesce su prenotazione. Chiuso il martedì sera. (Segnalato da G. Domizio)
BOLOGNA
Ristorante AFRICANO di Kidane
Via Vasari, 7 - Bologna
tel. 051 374991 -
Orari: 12.00 - 14.00 e 19.00 - 23.00 - Chiuso il lunedì
JESI
LA RINCROCCA della Famiglia Alfano
Vicolo della Pace 3
Jesi tel. 0731 56174 - Chiuso il Lunedi
MILANO
Ristorante ADULIS
Cucina multietnica Eritrea e Brasiliana
Via Melzo 24 - Milano
Tel. 02 29515816 - Aperto fino alle 02.00, chiusura cucina 24.00 - Chiuso il lunedì.
Sito web: adulis-restaurant
A chi si presenta a nome del Chichingiolo sconto del 10%
MILANO
Il ristorante ASMARA
visitate il loro sito web
MILANO
(08/02/2015)

WARSA
Via Melzo 16
http://www.ristorantewarsa.it/

PADOVA

Ristorante DAHLAK
Via Sorio, 73
35141 Padova
tel. 049 8710924
Aperto tutte le sere
Chiuso il lunedì, gradita la prenotazione

PARMA
Ristorante - Pizzeria
AFRICA DUE
di Mesfin Araya
Via Mentana, 80
43100 Parma
tel. 0521 286827
Chiuso il mercoledì
RAVENNA
Ristorante BANA'
Vicolo Gabbiani, 7
48100 Ravenna
tel. 0544 216464
Aperto dalle 19,00 alle 01,00
Chiuso il mercoledì, gradita la prenotazione
ROMA
(08/05/2010)
Ristorante AFRICA
Via Gaeta 26
tel 06 4941077
ROMA
(22.09.2004)
Ristorante IL CORNO D'AFRICA
Via Folco Portinari, 7
tel. 06 53273923
ROMA
(25/12/2008)
Ristorante MAR ROSSO di Vito e Sandra
Via Velletri 26/28 Roma
Aperto tutti i giorni all'ora di pranzo e la sera. Chiuso la domenica.
Telefono: 06-45471736

Links
Alcuni indirizzi web dove curiosare
 
Sarasota Magazine:
All'interno, cercate "Max Lazzari"
Roma Ethnica:
Un portale con un occhio di riguardo alla cucina etnica dove troverete il ristorante e/o negozio giusto per acquistare i prodotti che interessano a noi...
Cucina Eritrea o Subsahariana:
Ristoranti a Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 





Torna all'indice
L'angolo del mogogò
Torna all'indice